«

»

Progetto Pedibus a Veduggio

pedibusL’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Istituto Compresivo A. Sassi ed Animazione Arti e Mestieri, ha attivato il progetto Pedibus con l’intento di promuovere una cultura di mobilità sostenibile.

In particolare si vuole incoraggiare una modalità di spostamento nel tragitto casa-scuola rispettosa del benessere fisico dei ragazzi e dell’ambiente.

Il progetto è stato presentato a dicembre 2014 ed ha coinvolto alunni e docenti delle classi 3^ e 4^ della scuola primaria.

A gennaio 2015, l’Assessore all’Istruzione e l’Assessore all’Urbanistica hanno incontrato i referenti dell’Associazione di Promozione Sociale di Veduggio, i docenti, i rappresentanti dei genitori ed il comando di Polizia Locale per raccogliere le disponibilità ed ampliare la partecipazione.

Nei mesi di febbraio, marzo ed aprile si è svolto il lavoro vero e proprio con attività di animazione nelle classi, l’individuazione e l’osservazione dei percorsi che ognuno compie quotidianamente per raggiungere la scuola ed il riconoscimento di luoghi sicuri e piacevoli oppure pericolosi o problematici.

Lo slogan utilizzato per il progetto è stato Cosa vedo cosa provo”: ciascun alunno ha rappresentato graficamente il proprio percorso casa-scuola come esperienza di osservazione del territorio e della comunità, generatrice di emozioni e occasione di confronto con i propri compagni.

A fine maggio si sono svolti due eventi di cui una prova vera e propria di pedibus rivolta a tutte le classi della scuola primaria, a cui hanno aderito circa 80 ragazzi, ed un incontro pubblico. In questa occasione gli alunni delle classi 3^ e 4^, attori del progetto, hanno illustrato il lavoro svolto ai genitori ed a tutte le parti coinvolte, inoltre sono stati restituiti gli esiti del questionario rivolto alle famiglie in merito alle problematiche che potrebbero emergere nell’organizzazione del Pedibus.

Il progetto ha riunito gli intenti degli assessorati Istruzione e Urbanistica di coniugare l’aspetto educativo con la necessità di conoscere il territorio e di aderire al Piano Nazionale di Sicurezza Stradale rivolto all’utenza debole.

Assessore all’Istruzione Assessore all’Urbanistica

Mariambrogia Corti Silvia Maria Rosa Negri

FacebookTwitterGoogle+Condividi